Raggio: Chiuso
Raggio: km
Set radius for geolocation
Parco Archeologico dell’Antica Città di Norba

Parco Archeologico dell’Antica Città di Norba

Il Parco Archeologico dell’Antica Norba restituisce oggi il fermo immagine della città repubblicana del I secolo a. C. La sua roccaforte a nido d’ aquila, esempio maestoso di mura poligonali tra le più belle del Lazio, fu distrutta nella guerra civile tra Mario e Silla nell’81 a.C. La dodicesima colonia romana di diritto latino è stata riportata alla luce per volere delle diverse amministrazioni succedutesi nel tempo e grazie allo studio e al lavoro di scavo della Prof.ssa Stefania Quilici Gigli e della sua squadra di archeologi guidati dalla Dott.ssa Stefania Ferrante. Norba è così riemersa dalle ceneri del tempo per raccontare con le sue guide la vita, i costumi, le domus luoghi della quotidianità e quelli della vita pubblica, i templi, il foro, le terme, le scenografiche architetture sintesi del genio civile e militare, tratto distintivo di Roma, l’orgoglio di essere civitas.

L’antica città di Norba fu una roccaforte fondata all’inizio del V secolo a.C. in una posizione che permetteva di dominare l’intera pianura pontina dall’alto dei Monti Lepini. La difesa fu garantita, oltre che dalla posizione, dalla costruzione di poderose mura in blocchi di pietra calcarea posti a secco (opera poligonale). Lungo le mura si trovano 4 porte principali: Porta Maggiore, che è anche l’attuale ingresso, Porta Ninfina, Porta Signina, Porta Serrone di Bove.

Matteo Di Prospero, “Norba, la Roccaforte nel Pontino” (suite per banda) 

[Testo di E. Zaralli. Fotografie di A. Saccoccio, 2013]

Indirizzo

Indirizzo:

-

GPS:

41.591262378668, 12.960958393262

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-